Commento all’ultima gara della serie D. I Killer Bees son tornati

News > Commento all’ultima gara della serie D. I Killer Bees son tornati

Domenica pomeriggio, convocati da Davide, capitano della squadra, tutti i giocatori, compresi coloro che sarebbero rimasti in tribuna, si sono presentati, come al solito un’ora prima del fischio d’inizio gara. Guidati da Daniele, il nostro Preparatore atletico e da Filippo, il 1° assistente, si sono “riscaldati” e agli occhi di chi pur aveva notato l’assenza del capo allenatore, non sapendo il perché, tutto stava accadendo come era sempre accaduto nelle 11 gare precedenti di una stagione che aveva preso una china sempre più ripida. Sarebbe stata la partita dell’inizio della conversione del trend negativo? Ciò che molti hanno scoperto, quando le voci hanno cominciato a girare, è che sabato era giunta al Presidente dell’Associazione una mail in cui il coach comunicava le sue immediate dimissioni. Solo lo staff e i giocatori lo sapevano e di questo ne parliamo in un altro articolo appena pubblicato.

Il tifo dei nostri supporter in tribuna, sempre di grande aiuto, man mano che il tempo scorreva, assumeva i toni di una contentezza segnata dal suono dei tamburi del nostro primo tifoso, Italo, che per l’occasione (una premonizione?) era accompagnato, in occasione di particolari azioni e punti segnati, dal suono di un enorme campanaccio che aveva portato. La squadra ha concluso tutti i quarti sempre con un break positivo sul punteggio degli avversari e, dopo la sirena che segnalava la conclusione della gara, che copriva il rumore di un grandissimo sospiro di sollievo (venivamo da cinque sconfitte consecutive e solo 3 su 11 vinte) esplodeva in campo e in tribuna la gioia per una vittoria importantissima, anche se, realisticamente, non determinante. La stagione è ancora molto lunga e dobbiamo trovare un nuovo Capo allenatore. Poco significa che la vittoria sia stata ottenuta contro l’ultima in classifica, perché le sconfitte dei giallo nero erano arrivate, per lo più, per cause indipendenti dalla forza “sulla carta” dell’avversario. La fiducia riconquistata era sulla capacità di scendere nuovamente in campo, sin dalla prima del nuovo anno, da vincenti, capaci di giocarsela e di vincere con qualsiasi squadra del girone. Auguri a tutti per le prossime festività natalizie e per il 2023 e attenti! i Killer Bees son tornati!!!

Categorie
Articoli più letti
Archivio